Parco-del-Cilento-2Il Parco Nazionale del Cilento e vallo di Diano offre un’incredibile varietà di specie,paesaggi e testimonianze storiche . L’interno del Parco comprende aree collinari e sistemi montuosi come gli Alburni e il Cervati , le gole del Calore e la forra del Diavolo presso Centola, ma soprattutto spettacolari grotte. Le più conosciute sono quelle dell’Angelo fra Polla e Pertosa. Il percorso multimediale geo-speleo-archeologico allestito nel museo racconta la frequentazione di questi ambienti da parte dell’uomo. La biodiversità è rappresentata da oltre 1.800 piante autoctone che comprendono soprattutto specie tipicamente mediterranee, dalle oltre cento varietà di orchidee selvatiche che fioriscono ogni maggio nella valle delle Orchidee, sugli Alburni, fino alla rara primula di Palinuro, simbolo del Parco. La fauna comprende aquile reali e altri numerosi rapaci, la rara salamandra dagli occhiali ma, soprattutto, la più importante colonia italiana di lontre nell’Oasi del Wwf a Morigerati. Piccoli branchi di lupi, per i quali si sta lavorando a un progetto di area faunistica, vivono sul Cervati e sugli Alburni.